AL Commission

Il modulo delle provvigioni è sviluppato con la nuova tecnologia di sviluppo AL per Navision 2018. Può essere installato senza modificare il codice standard e consente di venire aggiornato in modo automatico con le nuove versioni di Microsoft Dynamics Nav.

 I vantaggi di questo modulo per il calcolo delle provvigioni sono:

  • un setup facile e flessibile, che si adatta alle necessità di calcolo dell'azienda procedendo per eccezioni sulla combinazione degli agenti con le gerarchie dei clienti e dei prodotti (liberamente definibili dall'utente con un numero qualsiasi di livelli);

  • la consistenza con cui garantisce la correttezza e la puntualità nel calcolo delle provvigioni;

  • la semplicità con cui si scoprono e correggono eventuali errori commessi nel setup per il calcolo;

  • la velocità con cui calcola automaticamente le provvigioni della flotta degli agenti e/o della lista dei capiarea;

  • la precisione con cui il sistema addebita (o storna per le note di credito) il costo delle provvigioni alle singole righe di vendita attraverso le righe delle fatture di acquisto per le provvigioni che il sistema genera automaticamente distinte per periodo di fatturazione e agente;

  • l'immediatezza con cui si integra con i moduli per il calcolo dell'Enasarco e i contratti per i premi di fine anno (GDO), dai quali è possibile stampare i margini reali al netto degli sconti, dei costi di trasporto, dei premi di fine anno e, appunto, delle provvigioni.

In particolare, possiamo riassumere le caratteristiche principali del prodotto nei seguenti punti:

  1. Il setup delle provvigioni è una serie di combinazioni degli agenti con i vari livelli delle gerarchie liberamente definite dall'utente dei clienti e dei prodotti. Il sistema, per calcolare la provvigione, recupera il setup definito al livello di dettaglio maggiore così che, ad esempio, se esistono due righe di setup applicabili per il calcolo delle provvigioni, una definita per l'intera GDO e l'altra per una Insegna o addirittura un singolo punto vendita, il sistema utilizzerà la riga corrispondente al punto vendita per calcolare la provvigione. Allo stesso modo, se esistono due (o più) righe di setup, una riferita a tutti i prodotti e l'altra a quella dei "private label", il sistema selezionerà la riga di setup corrispondente agli articoli private label.

  2. Possibilità di calcolare le provvigioni per gerarchie di agenti. Per ogni agente, è possibile definire liberamente diverse liste di superagenti e subagenti alle quali appartiene e per le quali calcolare le provvigioni sui clienti assegnati all'agente. E' possibile modificare questa lista per singolo cliente o addirittura per singola fattura.

  3. Possibilità di definire, per ogni agente, il periodo di calcolo e il tipo di calcolo delle provvigioni in modo che il sistema possa creare automaticamente per ogni agente e per ogni periodo, un batch (giornale) per il calcolo delle sue provvigioni e le provvigioni dei subagenti (o capiarea) a lui agganciati. Il sistema permette di lanciare in modo massivo, per i batch desiderati (ad esempio relativi a tutti gli agenti per il III trimestre del 2015), il calcolo delle provvigioni.

  4. Le provvigioni vengono sempre calcolate con il maggior dettaglio possibile, ovvero per agente, fattura (o nota di credito) e articolo ed esplicita sempre il setup che ha utilizzato per effettuare il calcolo. Per l'operatore risulta pertanto semplice individuare eventuali errori nel setup delle provvigioni (ad esempio il responsabile del calcolo delle provvigioni si è dimenticato di definire le provvigioni per una certa classe di prodotti) e rimediarvi modificandolo. A questo punto è sufficiente rilanciare il calcolo delle provvigioni per verificare immediatamente la validità delle correzioni apportate.

  5. Gestione della scala degli sconti. E' possibile calcolare le provvigioni sulla base degli sconti (reali) praticati nelle vendite ai clienti. Gli sconti vengono calcolati a partire dal prezzo di listino della riga di vendita e del prezzo fatturato al cliente. Questo impedisce di incorrere in errori nel calcolo degli sconti effettivamente praticati.

  6. Possibilità di agganciare più agenti allo stesso fornitore. Questo consente di impostare in modo agevole diversi setup relativi agli agenti agganciati a uno stesso fornitore, al quale verranno comunque intestate le fatture di acquisto per le provvigioni.

  7. Il sistema consente di generare automaticamente le fatture di acquisto per le provvigioni. Nel caso più agenti siano agganciati a un unico fornitore, il sistema consente sia di mantenere distinte per agente le fatture di acquisto, che di raggrupparle in una unica fattura, con le righe di acquisto distinte per agente e periodo di fatturazione. Le righe della fattura di acquisto sono righe di addebito che assegnano automaticamente e puntualmente il costo delle provvigioni alle righe di vendita per le quali le provvigioni sono state calcolate. Questo consente di avere un costo delle provvigioni, per singola riga di vendita, esatto al centesimo.

  8. Nelle fatture di acquisto provvigioni è possibile, tramite il modulo per la gestione dell'Enasarco, calcolare automaticamente i contributi Enasarco.

  9. Possibilità di stampare il riepilogo provvigioni per agente, gruppo, insegna, cliente di fatturazione, punto di consegna e articolo. Nel caso in cui venga selezionato il singolo agente è possibile anche inviare automaticamente tramite email il pdf del riepilogo delle provvigioni all'agente. Possibilità di stampare la fattura di acquisto con gli importi corrispondenti al riepilogo delle provvigioni inviate all'agente.

  10. Calcolo delle provvigioni per fatturato o incassato (eventualmente parziale). Nel batch per il calcolo delle provvigioni e nella stampa del riepilogo, oltre all'importo liquidabile corrispondente ad esempio all'importo incassato, viene sempre evidenziato anche l'importo della provvigione maturata corrispondente al fatturato.

  11. Possibilità di calcolare la provvigione solo a importo completamente incassato.

  12. Possibilità di creare liberamente batch per il calcolo delle provvigioni con diversi metodi di calcolo (incassato, fatturato, completamente incassato), periodo (mese, trimestre, semestre, anno) diversi da quelli impostati per gli agenti. Questo consente ad esempio di calcolare e stampare le provvigioni per il fatturato di un intero anno per tutti gli agenti, oppure le provvigioni sul fatturato del III trimestre del 2015 di un agente che ha invece impostato un periodo di liquidazione delle provvigioni mensile e il calcolo delle provvigioni sull'incassato.

  13. Questo modulo è integrato con il modulo per il calcolo dei premi di fine anno, dal quale è possibile stampare i margini, nettificati rispetto agli importi delle provvigioni che sono precisi al centesimo per ogni riga di vendita.